Capire i colori per dipingere – Corso di pittura – nota 15

Last modified on aprile 18th, 2018

tecniche di pitturacolori ad olio, colori primari e secondari, colori per dipingere

Quando si parla di colori per dipingere è essenziale capire come individuare un colore. Uno schema molto utile per fare chiarezza è il cosiddetto “Munsell” (dal nome del suo inventore), in base al quale i colori sono composti da tre elementi: tinta, valore, croma.

Uno schema molto utile in pittura è il cosiddetto “Munsell” (dal nome del suo inventore), in base al quale i colori ad olio sono composti da tre elementi:

la tinta, ovvero il colore così come generalmente lo intendiamo. Per esempio una tinta è il giallo, l’arancione, l’ocra.

I colori a olio si dividono secondo la loro tinta in:

  • primari, i colori che non sono riproducibili da mescolanze di qualsiasi altro colore. I colori primari sono rosso, giallo, e blu; sono fondamentali perché dalla loro combinazione è possibile creare tutti gli altri;
  • secondari, quelli che nascono da combinazioni di primari: mescolando giallo e rosso si ottiene l’arancione, giallo e blu originano il verde, blu e rosso il viola;
  • terziari, che derivano da combinazioni di secondari: un arancione può ad esempio essere arancio-giallo o arancio rosso in base al colore secondario prevalente;

il valore, ossia il grado di luminosità del colore, indica quanto è scuro o chiaro un determinato colore;

il croma, indica la purezza del colore, la sua intensità. Il massimo croma coincide con il colore così come esce dal tubetto, puro e non “sporcato” da mescolanze di altri colori. Un colore con un croma basso è “ingrigito”.

Il colore di tutto ciò che vediamo o immaginiamo può quindi essere definito con una particolare tinta, ad un valore e un croma. Il giallo Napoli è una tinta (derivante dal giallo e dal bianco) di un valore medio-alto (perché è un colore chiaro, per esempio può avere un valore 4 su una scala di 5 punti, dove 1 è scuro e 5 è chiarissimo) e con un croma alto.

Individuare un colore è indispensabile per poterlo riprodurre. Possiamo dipingere quello che vogliamo, ma se non capiamo che colore abbiamo di fronte i nostri occhi non possiamo riprodurlo e poi modificarlo come lo desideriamo.

Per individuare un colore è necessario acquisire la capacità di osservare, una delle caratteristiche fondamentali per ogni artista, che va costantemente allenata e affinata.

Se vuoi approfondire i coloro per dipingere e studiare pittura ad olio, puoi seguire gratuitamente il corso in piena autonomia, o se lo desideri, iscriverti al forum per migliorare tramite critiche e suggerimenti personalizzati.

«       »