Composizione di un quadro – Corso di pittura – nota 48

La fase di set up o di “messa in opera” del soggetto è di estrema importanza: si tratta di scegliere il soggetto da dipingere e disporlo in una composizione che ci soddisfi.

La composizione di un quadro e la scelta del soggetto può richiedere da alcuni minuti fino ad un giorno intero. Alla vista del soggetto messo in opera devi provare quelle emozioni che intendi trasmettere nel
quadro.

Quello che vedi mentre dipingi deve essere fonte di ispirazione continua: riservare la massima cura alla fase di set up è quindi importante. Personalmente cambio gli oggetti, la loro disposizione e la loro illuminazione fino a che non sono soddisfatto e riesco a dire “ecco quello che cercavo”.

E’ un processo solo in parte razionale. Disponendo e variando gli oggetti si trovano nuove soluzioni e nuovi stimoli, come in una continua scoperta. Basta una piccola differenza di luce e lo stesso soggetto può apparire da melanconico a gioioso.

In questa fase può essere molto utile eseguire dei
bozzetti a matita o carboncino. La loro utilità è
quella di poter sperimentare velocemente la
composizione, la disposizione degli oggetti e
l’atmosfera del dipinto.

Io faccio a volte due o tre piccoli bozzetti per sperimentare diverse angolature e effetti di luce.

Se vuoi approfondire questi principi e studiare pittura ad olio, puoi seguire gratuitamente il corso in piena autonomia, o se lo desideri, prendere lezioni private per migliorare tramite critiche e suggerimenti personalizzati.